followers 0 popularity
0
following 1

following  view all

Groups
henryboyce is not in any groups
Henry boyce | henryboyce

Sintomi e problemi più comuni correlati ai Disturbi Temporo-Mandibolari

Nov 4th 2015 at 8:06 PM

Rumori
Scatto, scroscio, crepitio,('clicking' in anglosassone) sono rumori che originano dal giunto articolare tra cranio e mandibola (Articolazione Temporo Mandibolare).
Il rumore è inizialmente provocato da un 'allentamento' dei legamenti (fascette connettivali di rinforzo dell'articolazione) che tengono unite le varie parti dell'articolazione. (rumori schioccanti). Successivamente assumono un timbro gracchiante (crepitii) se le componenti si deformano (ossa) o si frammentano (perforazioni del disco e dei legamenti). In questo caso siamo di fronte a un quadro 'artrosico'.

Dolori
Il dolore può interessare la zona vicina all’orecchio o estendersi a metà faccia o a metà testa (emicrania) o interessare tutto il capo (cefalea).
Questo tipo di cefalea viene generalmente classificata come ’miogena’ o ’muscolo tensiva’.
In alcuni casi il dolore può irradiare lungo la mandibola fino al mento e oltre e alla tempia somigliando a un classico ’mal di denti’ e indurre erroneamente alla cura o alla estrazione di uno o più elementi dentali.(Laser in odontoiatria)
Talvolta il dolore interessa decisamente l’orecchio e può associarsi, aggravandoli, a disturbi dell’orecchio interno o esterno. (otiti, foruncolosi etc.).
Il dolore e la cefalea sono generalmente espressione di uno stato infiammatorio dell’articolazione e dei muscoli ad essa correlati (artrite, sinovite e miosite) che viene innescato dall’inceppamento delle componenti articolari (alterazione del delicato ingranaggio delle ossa e del menisco interposto che fa da cuscinetto ammortizzatore) oppure di una deformazione/degenerazione artrosica delle componenti articolari (ossa e legamenti).

Il dolore può interessare la zona vicina all'orecchio o estendersi a metà faccia o a metà testa (emicrania) o interessare tutto il capo (cefalea).
Questo tipo di cefalea viene generalmente classificata come 'miogena' o 'muscolo tensiva'.
In alcuni casi il dolore può irradiare lungo la mandibola fino al mento e oltre e alla tempia somigliando a un classico 'mal di denti' e indurre erroneamente alla cura o alla estrazione di uno o più elementi dentali.
Talvolta il dolore interessa decisamente l'orecchio e può associarsi, aggravandoli, a disturbi dell'orecchio interno o esterno. (otiti, foruncolosi etc.).
Il dolore e la cefalea sono generalmente espressione 
a)di uno stato infiammatorio dell'articolazione e dei muscoli ad essa correlati (artrite, sinovite e miosite) che viene innescato dall'inceppamento delle componenti articolari (alterazione del delicato ingranaggio delle ossa e del menisco interposto che fa da cuscinetto ammortizzatore)
b)della deformazione/degenerazione artrosica delle componenti articolari (ossa e legamenti).

Blocchi
Quando il delicato ingranaggio della articolazione si altera ulteriormente per uno spostamento progressivo o improvviso del 'menisco' (cuscinetto ammortizzatore interposto tra il cranio e la mandibola) che nella fase precedente dell'allentamento articolare generava il 'rumore articolare' (scatti e scrosci), si può giungere al blocco articolare con incapacità di aprire la bocca.
Se l'apertura è limitata, lo sforzo provoca dolore e deviazione della bocca e del mento dal lato del blocco.(Chirurgia dentale ad ultrasuoni)
Il paziente è notevolmente preoccupato e disturbato dalla disfunzione e dal dolore ma un trattamento sollecito e mirato può riportare rapidamente la situazione alla normalità. Vanno evitate manovre manipolative e aggressive e pure l'impiego intempestivo di placche occlusali (bite) . 
Rimedio efficace e innocuo si è rivelata una speciale ginnastica mandibolare che il paziente una volta addestrato può eseguire domiciliarmente.

0 comments
Please to comment

sign in

Username
Password
Remember Me


New to IM faceplate? join free!

Lost Password? click here